#salvaiciclisti pavia

Pavia a misura di bicicletta

Proposte

Al problema diffuso evidenziato sono stati contrapposti un approccio positivo e delle soluzioni mirate dettate dal buon senso. Quanti movimenti conosciamo che iniziano dicendo NO o BASTA? Chi dice no è facilmente etichettabile come antagonista e quindi ignorabile. Noi abbiamo offerto proposte puntuali e non generiche. Sta funzionando.

Partendo dagli 8 punti proposti durante il Bike Pride del 9 giugno 2012 (leggili), indichiamo qui i vari argomenti di discussione sparsi nei vari post del Gruppo #salvaiciclisti pavia, le varie criticità su cui stiamo ragionando per trovare soluzioni…

L’ordine è sparso, non prioritario.

1)  Pericolosità dei tratti stradali:
a. individuare gli incroci più pericolosi della città e ridisegnarli, renderli più sicuri per i ciclisti creando attraversamenti ciclabili ed attivando semafori preferenziali per i ciclisti (gran parte degli incidenti fra auto e biciclette avvengono in corrispondenza degli incroci);
b. far diminuire la velocità alle auto nei tratti stradali residenziali, soprattutto nelle vicinanze di scuole, oratori, biblioteche, giardini pubblici, creando zone con limite massimo di velocità di 30 km/h, ponendo dossi e dissuasori, sistemando una segnaletica chiara e visibile; il tutto per costringere le auto a rallentare e/o a fermarsi in corrispondenza degli attraversamenti pedonali e ciclabili.

2) Piste/corsie ciclabili cittadine:
a. rendere più sicure le piste/corsie ciclabili già esistenti, sistemando il manto stradale, eliminando gli ostacoli (le campane per la raccolta dei rifiuti, ad esempio), collegandole fra loro, facendo in modo che non terminino nel nulla o in mezzo ad una rotonda (vedi la mappa con le segnalazioni dei cittadini);
b. creare nuove piste/corsie ciclabili, soprattutto nelle arterie di traffico più intenso, per facilitare l’uso della bicicletta.

3) Piste/corsie ciclabili di collegamento: progettare piste/corsie ciclabili extraurbane di collegamento con i comuni limitrofi (San Martino, Cava Manara, Cura Carpignano, Albuzzano, …); centinaia di persone potrebbero muoversi quotidianamente (da/verso Pavia) in bici, diminuendo smog e traffico.

4) Rastrelliere per biciclette:
a. creare nuovi parcheggi per biciclette (vicino allo Stadio, accanto al quale corre una pista ciclabile, non esistono parcheggi per biciclette, ad esempio) con solide rastrelliere che permettano di bloccare telaio e ruota, scoraggiando il flagello dei furti di biciclette;  qui sono elencati alcuni esempi di rastrelliera solida e sicura:
Millepiedi la rastrelliera di Bologna;
rastrelliere in uso a Milano;
raccolta di modelli dal sito omondouvelo.com;
b. sostituire le rastrelliere già esistenti.

5) Collaborazione:
a. promuovere una continua collaborazione tra istituzioni, cittadini e associazioni nella progettazione e pianificazione di interventi a favore della bicicletta;
b. istituire la figura del “Bicycle Manager”, che sia a capo di un “Ufficio Biciclette” per la gestione della mobilità in bicicletta.

6) Doppio senso di circolazione in strade a senso unico: istituire, con pochissima spesa e ove sussistano le condizioni di sicurezza prescritte dalla legge (larghezza del piano stradale di almeno 4,5 metri e limitazione della velocità a 30 km/h) il doppio senso di circolazione a vantaggio delle biciclette in tratti di strada altrimenti a senso unico.

7) Parcheggi per auto sui marciapiedi: eliminare i parcheggi auto dai marciapiedi restituendone il pieno utilizzo a pedoni e alle biciclette (su percorsi ciclopedonali).

8) Bike Sharing a Pavia: analizzare insieme alla cittadinanza i dati relativi al servizio di Bike Sharing (numero di accessi giornalieri, costi di attivazione e di gestione, …) per verificarne l’effettiva utilità e coordinarne gli sviluppi.

Annunci

4 commenti

  1. Cristina

    oltre a ciascun Ciclista pavese, Salvaiciclisti Pavia potrebbe mandare la lettera al parlamento europeo, vedi link
    http://fiab-onlus.it/bici/attivita/varie/item/326-futuro-della-bici-mobilitazione-ciclisti-europei.html

Trackback

  1. L’incontro col Sindaco « #salvaiciclisti pavia
  2. Inchiostro » Blog Archive » Cattaneo salverà i ciclisti?
  3. E’ tempo di scendere in piazza « #salvaiciclisti pavia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: