#salvaiciclisti pavia

Pavia a misura di bicicletta
progetto rotatoria porta garibaldi pavia

Noi incrociamo le dita

Nei giorni scorsi avrete letto sui giornali che, prossimamente, Pavia vedrà l’apertura di diversi cantieri per sistemare strade, marciapiedi, ciclabili (potete leggere l’articolo di VogheraNews e quello della Provincia Pavese).
Molti di voi, allarmati dagli operai pronti all’azione, ci hanno scritto email chiedendo lumi su questi imminenti lavori, in particolare sulla rotatoria di Porta Garibaldi e sul rifacimento di Viale Vittorio Emanuele; noi, putroppo, non abbiamo informazioni maggiori di quante ne abbiate voi. Ci piacerebbe darvi dettagli e precisazioni, soprattutto ci piacerebbe rassicurarvi dicendovi che il nostro punto di vista è stato già considerato e che queste opere certamente terranno conto delle esigenze di pedoni e di ciclisti; ci piacerebbe, ma non è così. Nessuno dell’Amministrazione Comunale ci ha interpellato per visionare i progetti; sapevamo della rotatoria di Porta Garibaldi perchè l’Assessore alla Mobilità Antonio Bobbio Pallavicini ce la annunciò durante uno degli incontri per l’organizzazione degli eventi di maggio, ma non c’è stato alcun invito ad incontrarci per discuterne; nè da parte sua, nè da parte di altri che hanno in mano questi progetti. Non erano tenuti a farlo, va detto; secondo noi, però, è un’occasione sprecata. Un’occasione sprecata per la Città, che avrebbe potuto sperimentare la compartecipazione di istituzioni e cittadini nell’elaborazione e definizione di un progetto; un gruppo di cittadini impegnato e competente che mette gratuitamente a disposizione dell’Amministrazione Comunale le sue conoscenze e si fa portavoce di una parte consistente della città, oggi come oggi, è una risorsa che andrebbe valorizzata, a nostro parere.
Purtroppo così non è stato. Il famoso “tavolo di lavoro” con l’Amministrazione Comunale, di cui si parlò con Bobbio Pallavicini nel nostro primo incontro avvenuto in novembre (leggi qui il resoconto), si è concretizzato in un paio di chiacchierate nelle quali si è sempre mostrata tanta disponibilità, ma poca propensione all’azione (a proposito, riusciremo ad incontrare l’Assessore alla Mobilità il prossimo 18 luglio). Ad oggi ancora non sappiamo se tra gli interventi contemplati per quest’estate ci siano alcune delle segnalazioni fatte nel nostro dossier consegnato lo scorso gennaio, nemmeno sappiamo quale percentuale di quel dossier verrà presa in considerazione e in quale lasso di tempo (a noi, più che le parole, piacciono i numeri e le date). Incontrammo il Sindaco a dicembre del 2012 (vedi) e gli chiedemmo di portare in discussione l’adesione formale alla campagna #salvaiciclisti da parte dell’Amministrazione Comunale; ad oggi, non abbiamo ricevuto alcuna risposta. Risposte non ne ha ricevute neppure la nostra lettera scritta a maggio e supportata da oltre 300 firme. L’impressione, lo diciamo chiaramente, è che si stia temporeggiando per non prendere decisioni o posizioni (che, lo ripetiamo, per essere incisive devono essere nette).
Partono i lavori e noi incrociamo le dita, nella speranza che in Comune si siano letti il Libro Rosso della Ciclabilità e della Mobilità Nuova, che abbiano preso appunti durante gli incontri che negli ultimi mesi sono stati organizzati con Andrea Zatti, Mattia Sillo, Maurizio Tira, Matteo Dondè, Alberto Fiorillo e tutti coloro i quali sono venuti a Pavia a parlare di “mobilità nuova”, augurandoci di non dover esser qui, tra un paio di mesi, a criticare quello che si è fatto.
Non vogliamo che a Pavia succeda di nuovo quel che è successo con Via Trieste, una strada rifatta completamente nel cui progetto ci si è completamente dimenticati di chi va in bicicletta…

Chi si muove a piedi o in bicicletta, chi usa i mezzi pubblici, andrebbe incoraggiato e premiato; col suo comportamento non fa aumentare i livelli di inquinamento, non congestiona il traffico nelle strade, non ingombra e non sporca gli spazi della città, non crea pericoli. Facciamo una scommessa: secondo voi, quando i cantieri estivi saranno chiusi e si potranno osservare i lavori finiti, i ciclisti e i pedoni sorrideranno o scuoteranno la testa?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: