#salvaiciclisti pavia

Pavia a misura di bicicletta
domanda candidati elezioni regionali 2013 lombardia

Pedalando verso le elezioni

In vista delle imminenti elezioni regionali, lo scorso 31 gennaio abbiamo provato ad interrogare i cinque candidati chiedendo loro che cosa avessero inserito nel loro programma per aumentare la sicurezza di pedoni e ciclisti sulle strade lombarde. Per porre la domanda abbiamo utilizzato Twitter, mezzo di comunicazione che tanto va di moda in questa campagna elettorale, sperando di riuscire così a stimolare un minimo di dibattito e ad avere risposte dirette e concrete. Abbiamo posto questa domanda:

Cosa hai in programma [nome del candidato] per aumentare la sicurezza dei ciclisti e dei pedoni sulle strade lombarde? #salvaiciclisti

Abbiamo scritto a tutti e cinque i candidati, usando i loro account istituzionali, quelli dai quali fanno continuamente propaganda:

  • Gabriele Albertini (@g_albertini) appoggiato dal Movimento Lombardia Civica e dall’Unione dei Democratici Cristiani e di Centro;
  • Umberto Ambrosoli (@uambrosoli) appoggiato dal Partito Democratico, Sinistra Ecologia Libertà, Italia dei Valori, Partito Socialista Italiano, Etico a Sinistra – per un’Altra Lombardia, Centro Popolare Lombardo e Con Ambrosoli Presidente – Patto Civico;
  • Silvana Carcano (@silvanacarcano) appoggiata dal MoVimento 5 Stelle;
  • Roberto Maroni (@maroni_leganord) appoggiato da Lega Nord, Popolo della Libertà, lista civica Maroni Presidente, Fratelli d’Italia – Centrodestra Nazionale, Lista Lavoro e Libertà, Partito Pensionati e Lombardia Popolare-Alleanza Ecologica;
  • Carlo Maria Pinardi (@Fare2013) appoggiato da Fare per Fermare il Declino.

Posta la domanda il 31 gennaio scorso, oggi, dopo aver fatto passare un congruo tempo per elaborare 140 caratteri di risposta, vi diciamo come è andata.

Il primo a rispondere è stato Albertini; la risposta è arrivata dal Movimento Lombardia Civica a sostegno di Gabriele Albertini: “Tra i progetti c’è la creazione di greenways ciclabili lungo corsi dei fiumi e tracciati ferroviari dismessi http://www.lombardiacivica.org/punti-del-programma/mobilita“. Dal momento che la nostra domanda era specifica sulla sicurezza, dopo aver letto il link allegato al tweet, abbiamo ribadito il concetto scrivendo sia al Movimento Lombardia sia ad Albertini: “Progetti interessanti, ma per evitare che ciclisti e pedoni muoiano sulle strade che si farà?”. Il nostro tweet giace ancora senza risposta (vedi).
Con un giorno di ritardo ha risposto Ambrosoli, direttamente dal suo account: “Un piano lombardo di sicurezza stradale, l’estensione della rete ciclabile con cooperazione Comuni e più intermodalità fra i mezzi”. Contenti della risposta, seppur tardiva, illusi che si potesse dibattere sulla questione, così abbiamo scritto: “Cosa prevede, in concreto, il piano lombardo di sicurezza stradale? I primi 3 interventi fondamentali quali sarebbero?”. Il nostro tweet, ahinoi, è ancora lì, senza risposta (vedi).
Ad oggi non si sono viste le risposte di Silvana Carcano (vedi), Roberto Maroni (vedi), Carlo Maria Pinardi (vedi).

Tiriamo le somme? Abbiamo posto una semplice domanda ai cinque candidati dando loro oltre due settimane di tempo per rispondere prima di fare commenti: uno ha risposto andando fuori tema (Albertini), un secondo ha riposto in modo fumoso (Ambrosoli), tre non hanno risposto (Carcano, Maroni, Pinardi).

Albertini ha risposto indirettamente, rimandandoci ad un link del sito web in cui è presente il programma generale relativo alla mobilità; a domanda precisa (come aumentare la sicurezza di pedoni e ciclisti?), la risposta è stata poco attinente (realizzeremo vie ciclabili lungo i fiumi e rivaluteremo i binari dismessi; sì, d’accordo, ma la domanda chiedeva quali azioni fossero in programma per la sicurezza di pedoni e ciclisti; li mandiamo a pedalare lungo il fiume o in campagna?). Alla seconda domanda, non si è avuta risposta.
Ambrosoli (o chi per lui scrive i tweet dal suo account) ha risposto in modo più preciso, accennando ad un fantomatico “Piano lombardo di sicurezza stradale” (fantomatico perchè, nel suo programma, non ve n’è traccia) e all’estensione della rete ciclabile (rete extraurbana?); purtroppo alla nostra seconda domanda, quando abbiamo chiesto di spiegarci in concreto quanto accennato in precedenza, non abbiamo avuto risposta. Peccato, il primo tweet non sembrava male…
Silvana Carcano non ci ha risposto; evidentemente la Rete, tanto osannata dal suo movimento, non serve per rispondere ai cittadini che fanno domande, ma serve ad altro (a cosa, ci chiediamo noi, se non ad interagire?).
Roberto Maroni non ci ha risposto; stai a vedere che nella sua Lombardia non si risponde a chi fa domande.
Carlo Maria Pinardi non ci ha risposto; “FARE per fermare il declino” è un nobile slogan, ma perchè non rispondere a chi chiede cosa si ha intenzione di fare?

Noi non proseguiamo oltre con giudizi e commenti; il resoconto dei fatti è sufficientemente eloquente. Buon voto a tutti…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: