#salvaiciclisti pavia

Pavia a misura di bicicletta

Pavia ospita il Bike Pride

Pavia ospita il Bike Pride del movimento Salvaiciclisti

Sabato 13 ottobre le strade di Pavia saranno animate dal Bike Pride Salvaiciclisti. Partenza ore 15:00 da P.za Leonardo da Vinci. L’evento segue gli Stati Generali della Bicicletta ospitati da Reggio Emilia la settimana scorsa.

#Salvaiciclisti Pavia sta chiamando a raccolta tutti i ciclisti della zona per la ciclo-manifestazione di sabato, in cui saranno ripresi a livello locale i temi dell’evento nazionale. Il Bike Pride del 13 ottobre vuole infatti evidenziare come anche sul nostro territorio sia necessario intervenire con urgenza a favore della sicurezza dei ciclisti, e in generale per una mobilità urbana più sostenibile.

“Sarà un corteo su due ruote quindi sorridente, colorato e per nulla inquinante. Partiremo da Piazza Leonardo da Vinci subito dopo l’inaugurazione della Piazza della Bicicletta, con tanto di taglio del copertone!” raccontano gli organizzatori – molti dei quali provengono da Legambiente Pavia e Ciclofficina Popolare Ciclopi, tra i promotori del precedente corteo di giugno al quale presero parte oltre 500 ciclisti.

Mercoledì 17 ottobre alle h 21 nella sala San Martino di Tours di Corso Garibaldi 69, Salvaiciclisti Pavia organizza un secondo appuntamento. Si tratta dell’incontro “Anche a Pavia vogliamo salvare i ciclisti”, in cui verranno presentate le proposte di #Salvaiciclisti Pavia e ci sarà un confronto diretto con esponenti di Comune e Provincia (hanno già dato la loro adesione l’Assessore alla Mobilità di Pavia Antonio Bobbio Pallavicini e l’Assessore della Provincia con delega allo Sviluppo Economico ed al Turismo Emanuela Marchiafava). È inoltre previsto il contributo di alcuni esperti di sicurezza stradale che illustreranno quali sono le principali cause degli incidenti che coinvolgono le biciclette (negli ultimi 10 anni in Italia sono morti 2.556 ciclisti), e quali le principali azioni da mettere in atto per prevenirli.

Gli eventi pavesi avranno luogo una settimana dopo gli Stati Generali della Bicicletta e della Mobilità Nuova svoltisi il 5 e 6 ottobre a Reggio Emilia sotto lo slogan “L’Italia cambia strada”. Organizzata da #Salvaiciclisti, FIAB, Legambiente e dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani, la due giorni reggiana ha avuto come scopo la realizzazione di un vademecum ad uso e consumo di amministratori nazionali e locali per rendere l’Italia un paese maggiormente a misura di bicicletta.

Reggio Emilia si è aggiudicata il titolo di capoluogo più ciclabile d’Italia con oltre 180 chilometri di pista ciclabile (una media di 1 m di tracciato per abitante) e un utilizzo della bicicletta che supera il 20% della mobilità urbana. Una città virtuosa che ci dimostra come anche in Italia la mobilità sostenibile sia non solo possibile, ma anche a portata di mano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: